Torna a PORTONI ANTICHI

PO034 Portoncino rustico toscano da interno

Portoni antichi rustici? La storia dei portoncini antichi fatti a mano

Una volta quando d’inverno in campagna non si poteva lavorare per il freddo e per la neve, i contadini si trasformavano in falegnami. Davanti al camino acceso, per far passare il tempo, col legname che avevano messo da parte e stagionato all’aria aperta, facevano questi portoncini. Non avevano l’esperienza di un falegname, ma intuito e operosità. Senza macchine, tutti a mano, segavano le tavole con una sega a mano e senza colla, solo con i chiodi e anche questi anticamente fatti a fucina, facevano un portone. Adesso la loro rudezza, semplicità, matericità, artigianalità, ci affascina e scalda i nostri interni freddi arredandoli.

Portoncino rustico esterno arreda zona living

Maddalena ed Hector, nella loro casina ristrutturata in provincia di Verona, utilizzeranno questo portoncino rustico e materico toscano per chiudere un bagno che dà sulla zona living. Sarà restaurato con cura e attenzione per tutte le tracce che il tempo Vi ha lasciato. Anzi farò del tutto per farle risaltare come valore aggiunto. Hector è un cliente di quelli precisi e un artigiano, specialista in lavorazioni su ferro inox. Siccome il portoncino è in un bagno a contatto col vapore e l’umidità, realizzerà personalmente cardini e chiodi in acciaio inox, anziche in ferro per evitare si possano ossidare.

Da portone esterno a 2 battenti, a porta interna ad anta unica

Volevano che fosse ad anta unica. Ed allora oltre che da portone antico esterno a porta interna ha subito anche questa altra metamorfosi è diventato ad anta unica. Gli elementi di giunzione tra i due battenti, le staffe piane, sono stati realizzati da Hector in acciaio inox e Lui provvederà ad anticarle. Il montaggio, effettuato sempre da Hector, so che è stato laborioso, ma anche di grande soddisfazione finale per aver fatto tante cose da solo.

Un post che mostra altre immagini di portoni antichi montati negli interni di abitazioni.