SHABBY CHIC; COME CREARLO SU MOBILI E PORTE.

E’ un mio articolo apparso su DonnaIn, un bel magazine online;  riproponevo questo semplice tutorial per chi vorrebbe fare lo shabby da solo, certo era un modo  semplice e non professionale(io uso solo pitture naturali e non acriliche) per shabbare, ma era pur sempre un’aiuto per il lettore… purtroppo non posso riproporvelo  in quanto il sito in questione è stato visibile fino a poco tempo fà ed ora non lo è più...

 

 

Portone antico restaurato

Il portone antico monumentale di Bologna è stato collocato dopo l’avvenuto restauro; dopo aver curato il trasporto ed il montaggio, nei giorni scorsi il portone monumentale è tornato a chiudere l’antica sua luce muraria in Palazzo Tanari. Dopo tutti i consistenti interventi di falegnameria, di ritorno alla soluzione originale del portoncino a 2 battenti anzichè ad anta unica, ed alla laccatura tutta realizzata a mano, il grande portone antico occupa di nuovo la sua sede originale. In tal senso grazie per il rilascio della testimonianza a conferma della  soddisfazione del cliente.Portone antico monumentale restaurato e collocato 

SE VORRETE VEDERE ALTRE FOTO O AVERE ALTRE INFORMAZIONI SU QUESTO INTERVENTO POTRETE VEDERLE NELLA SPECIFICA  GALLERIA PO027

Portone vecchio in ferro

Un antico portone in ferro battuto o una porta antica in ferro battuto? Era sicuramente all’esterno, ma date le dimensioni si potrebbe definire porta, infatti e’ alta 159 e larga 132. Ha la caratteristica tipica del vero ferro battuto, di non avere nessuna saldatura, solo chiodi per il fissaggio dei cardini e chiodi per le barre posteriori e non ha una serratura con chiave esterna, serviva a chiudersi solo dall’interno. La lastra in ferro ha uno spessore che a seconda dei punti oscilla dai 3,5 millimetri ai 5 millimetri. Internamente il sistema di chiusura non prevedeva catenacci pesanti e difficili da far scorrere, ma una chiusura a gancio con un’ampia leva girevole che rendeva l’apertura facile e senza sforzi. Nello stile industriale, lì dove le forme e i materiali sono determinati più da considerazioni di carattere estetico che dalla loro reale ed effettiva funzione, sia nei locali pubblici che negli spazi privati, là dove dobbiamo evocare il ricordo di quelle strutture spesso rimaste abbandonate per decenni o vogliamo metterci un “relitto” industriale affascinante ed abbiamo bisogno almeno di un vero mobile industriale di ferro, eccoVi la soluzione: struttura in legno grezzo naturale chiusa da questa porta realmente antica, come pezzo forte! Un armadio industrial style nella Vostra zona living minimalista e con un pezzo così a Natale, Vi sentirete in un Loft nella Grande Mela.

Porta in ferro antica

 

SE VORRETE VEDERE ALTRE FOTO O AVERE ALTRE INFORMAZIONI SU QUESTO INTERVENTO POTRETE VEDERLE NELLA SPECIFICA  GALLERIA: AR067

Porte vecchie diventano porte stile industriale

Porte vecchie ed antiche trasformate in porte industrial style o industrial vintage; è il caso di 4 porte anni 40-50 rigorosamente diverse tra loro, che armonizzeranno un ex ambiente industriale, una ex fabbrica, come sede di impresa di assicurazione. Lo stile industriale nasce per allestire grandi spazi formati da un unico ambiente, in questo caso alcuni vani si sono creati e separati per l’esigenza di ospitare clienti, realizzare piccola cucina, bagno, zona termica, archivio ed uffici. Le porte in massello tutte in origine laccate, molto vintage e low cost, sono state tutte trasformate in altezza, larghezza, ma anche esteticamente con l’inserimento di rete metallica perchè il metallo è il re dello stile industriale. Non solo appartamenti anche gli uffici, gli home office acquistano grinta e impronta della tendenza, è come uno scambio di idee, un copiarsi o corrersi dietro; appartamenti che nello studio di casa hanno i mobili che copiano lo stile tipico da ufficio e l’ufficio che veste arredi anni cinquanta acquisendo una nuova dimensione domestica. Bellissimo e geniale…

Le porte vecchie stile industriale pronte per essere montate

 

SE VORRETE VEDERE ALTRE FOTO O AVERE ALTRE INFORMAZIONI SU QUESTO INTERVENTO POTRETE VEDERLE NELLA SPECIFICA  GALLERIA: LA039

Related Images:

Recupero di porte antiche come porte d’arredamento moderno

A proposito di porte antiche, questo era il piccolo portoncino antico, anzi la piccola porticina antica pedonale facente parte del battente destro dell’enorme portone antico monumentale del convento dei Frati Certosini in vendita; purtroppo il portone è enorme e per quanto abbia cercato di promuoverlo in mille modi come portone, nessuno edificando o ristrutturando prevede una luce muraria(cioè la bucatura del muro) di misura 325 x 266 ed allora a malincuore ho ceduto alla richiesta di vendita della sola piccola porticina antica pedonale. Barbara e Cristian se ne sono innamorati, ed hanno creato un’atmosfera speciale che non segue schemi precisi se non il combinare il tocco classico e antico  di questa porta, che ha anche tutte le caratteristiche delle porte antiche rustiche, all’anima moderna degli interni contemporanei.

Era piccolo però come porta interna della zona living, così gli ho proposto di “allargarlo ed allungarlo” cioè di costruire un’intelaiatura che lo contenesse ed al tempo stesso avesse le misure della luce muraria già esistente. Ho usato pioppo stagionato, l’ho anticato realizzando ad hoc solchi con le sgorbie ed altri attrezzi di mia invenzione e senza macchine(tipo le rusticatrici) ho reso le parti nuove simili al manufatto antico. Grande disinfezione, poche pezze, cioè pochi rifacimenti di parti per non aggiungere nulla di personale, per conservare non per creare e portando rispetto verso ciò che è diventata questa porta antica, poi mordenzatura(quì potete leggere un interessante articolo sulle mordenzature del legno cioè sulla tintura del legno) leggera delle parti rifatte per adeguare il colore e finitura.  Questa foto poi Vi toglie i dubbi sull’accostamento tra porte antiche e porte moderne. 

Porte antiche arredano insieme a porte moderne

Porta antica trasformata e restaurata, inserita tra porte nuove in un interno minimalista di tendenza

   

SE VORRETE VEDERE ALTRE FOTO O AVERE ALTRE INFORMAZIONI SU QUESTO INTERVENTO POTRETE VEDERLE NELLA SPECIFICA  GALLERIA: Piccola porta antica pedonale

Le 20 porte più belle del mondo

Questo il titolo di un pezzo interessante apparso su design.fanpage.it ; molto simpatico e curioso propone porte assolutamente non banali, colori unici in posti meravigliosi, in un tour virtuale attorno al mondo. Per i patiti e curiosi di porte antiche sarà interessante leggerne e vederle

 
 

Banchi da lavoro antichi da falegname restaurati

Ultimamente l’idea di inserire un vecchio bancone da lavoro di falegname restaurato nella Nostra casa è ricorrente a prescindere dall’arredamento, classico, minimal, industrial style o shabby, un’idea dalla quale  non riusciamo a sfuggire. Spesso sono trattati come mobili di design, ci danno una grande mano in quanto con la loro versatilità si adattano a qualsiasi contesto ed utilizzo, essendo così carichi di vissuto ci ricordano autenticamente i valori della vita e si adattano all’interior design più esasperatamente contemporaneo come il delabrè. Sul mio sito ho da poco pubblicato 3 di questi banchi da falegname vecchi in vendita solo restaurati; inoltre restaurati differenziando il restauro in virtù della loro collocazione e dello stile che caratterizza l’interno dove saranno collocati.

Bancone antico da falegname prima del restauro

Per valutare la qualità dei miei interventi di restauro sui banchi da lavoro antichi, di seguito potrete visualizzare i restauri già eseguiti di banchi da lavoro antichi da falegname restaurati e di banchi antichi di officina restaurati, a garanzia di come realizzo tali interventi specialistici.

SE VORRETE VEDERE ALTRE FOTO O AVERE ALTRE INFORMAZIONI SU QUESTO INTERVENTO POTRETE VEDERLE NELLA SPECIFICA  GALLERIA:

BANCHI DA LAVORO ANTICHI DA FALEGNAME

 

Mobile e stipo shabby in interno delabrè

Una delle domande ricorrenti è questa…ma come stà Vittorio lo shabby con il classico, con l’industrial style, col minimalismo contemporaneo o con lo stile delabrè? EccoVi la risposta, chiara, tangibile, visibile dalle foto. Il cliente voleva in 2 stanze di una bella villa di campagna con torretta e splendido giardino, realizzare lo stile delabrè sulle pareti; dopo aver realizzato il delabrè utilizzando parti delle verniciature precedenti, le tracce di cemento, di calce, il tutto con effetto polveroso, con quell’aria volutamente trasandata delle superfici “scrostate” , ma che diventano protagoniste degli interni più ricercati, mostrando carattere ed un tono suggestivo, mi ha detto “facciamo in shabby chic naturale Vittorio questo stipo a muro in abete con finitura legno a vista?” Certo, ho risposto; subito dopo mi dice “anche questo mobile però non starebbe male in shabby, che ne dice? E’ tanto bruttino così…” Gli ho detto, sicuramente entrambi in shabby saranno arredativi, lo shabby …chiama altro shabby, per dire che elementi affiancati in shabby stanno molto bene un pò come i gemelli vestiti allo stesso modo, vedrà Le piaceranno. Ho realizzato in shabby prima lo stipo poi il mobile e debbo dire sono piaciuti molto, con questa loro coerenza cromatica in mezzo ad un mare di trascurata fantasia. 

Il vecchio mobile anonimo e demodè diventa mobile di tendenza

Da ultimo Vi faccio notare un dettaglio che può diventare consiglio ed idea importante ! Gli stucchi decorativi in gesso, da sempre, negli interni consentono di abbellire e impreziosire pareti e soffitti in modo originale ed elegante; in passato gli stucchi sono sempre stati utilizzati per la decorazione degli interni nei palazzi reali e nelle case dei nobili ed erano segno di nobiltà e potere, oggi sono invece elementi decorativi particolarmente indicati per valorizzare gli spazi e per nascondere, come in questo caso, elementi di illuminazione come la striscia a led. Notate l’atmosfera generata dall’accostamento a contrasto tra l’eleganza degli stucchi e la casuale, confusa imperfezione delle pareti delabrè. 

SE VORRETE VEDERE ALTRE FOTO O AVERE ALTRE INFORMAZIONI SU QUESTO INTERVENTO POTRETE VEDERLE NELLA SPECIFICA  GALLERIA:

MOBILE E STIPO IN SHABBY CHIC IN INTERNO STILE DELABRE’

Portone antico materico arreda interno minimalista moderno

Come ricorderete abbiamo già parlato di questo portone esterno che è diventato all’interno di questa casa minimalista, soggetto arredativo e di completamento, adesso però il cliente mi ha fatto avere le foto dello stesso portone collocato, ambientato e consacrato come oggetto significativo dello stile stesso. Me le avevate chieste queste foto ed eccole…davvero prezioso il portone esterno collocato all’interno, con una libreria semplice ai lati, espressione e garanzia dell’essenzialità. Scorrevole, restaurato in modo materico, espressione di quanto di più naturale esiste come il legno consumato dal tempo, rapisce con la sua raffinata semplicità.

11) Portone antico restaurato in modo materico ambientato

 

 

SE VORRETE VEDERE ALTRE FOTO O AVERE ALTRE INFORMAZIONI SU QUESTO INTERVENTO POTRETE VEDERLE NELLA SPECIFICA  GALLERIA:

PORTONI ANTICHI ESTERNI PER ARREDARE INTERNI

Porte antiche laccate con vetri dipinti

Con cosa chiudere la cabina armadi nella Vostra camera da letto? Delle belle porte antiche laccate con vetri dipinti a mano e complete di sembrano possono diventare per esempio la chiusura importante quella che personalizza la cabina armadio ed arreda la camera da letto. Sia classica che moderna, sia color noce, che in stile moderno, contemporaneo e minimalista e pertanto in forte contrasto, una porta laccata coi vetri dipinti a mano, autenticamente fatti a mano con le imperfezioni tipiche del vetro antico, potrà solo impreziosire e rimuovere quel senso di anonimo che danno a volte certi arredi. Dovrete solo contornarla, cioè vestire bene le pareti del colore che più Vi piace ed è più idoneo; dal total white al blù che favorisce il riposo, dal tortora al grigio così tanto utilizzato oggi in tutti i suoi toni. Peraltro se voleste potreste apporre dietro al vetro originale antico uno specchio(sigh sigh) oppure una tenda del colore che più desiderate o lasciarlo così dipinto a mano che Vi possa segnalare se la luce all’interno l’avete dimenticata accesa. Oppure ancora renderla scorrevole col mio kit.

Porta antica laccata con vetro dipinto a mano

SE VORRETE VEDERE ALTRE FOTO O AVERE ALTRE INFORMAZIONI SU QUESTO INTERVENTO POTRETE VEDERLE NELLA SPECIFICA  GALLERIA

PORTE ANTICHE LACCATE CON VETRO DIPINTO, PER CABINA ARMADI

Riuso porte antiche in legno

In origine era un portone antico a 2 battenti; avendone trovato solo uno dei 2 battenti, i clienti mi chiesero se poteva diventare un portoncino esterno ad anta unica. Gli dissi che certamente sarebbe stato possibile riutilizzarlo così, come pure come porta interna visto che era stato realizzato in essenza importante(rovere cioè quercia) ed era del ‘ 700. Cominciai a pulirlo rimuovendo, senza sverniciatori chimici nè solventi, lo sporco, salvaguardando la sua patina originale. Molta falegnameria, tanta attenzione, l’allungamento in quercia stagionata e non solo incollato, il trattamento antitarlo atossico, il posizionamento di una vecchia serratura funzionante e la pulizia delle parti in ferro fucinate. 

Il portoncino antico restaurato

Il montaggio e fissaggio di ferle, cioè i grossi chiodi fatti a mano, sull’allungo(come erano presenti sul resto della porta), le patinature ed anticature successive per adeguare la zona rifatta a quelle coeve ed originali e la finitura per esterni trasparente opaca.

SE VORRETE VEDERE ALTRE FOTO O AVERE ALTRE INFORMAZIONI SU QUESTO INTERVENTO POTRETE VEDERLE NELLA SPECIFICA  GALLERIA

  Portoncino antico esterno restaurato