Portoni antichi arredamento interni

Portoni vecchi ed antichi e portoncini esterni per arredare interni

E’ il trend, ormai i portoni esterni vanno sempre più e sopratutto all’interno, per dividere nella continuità, per esempio il soggiorno dalla cucina, cercando il fascino speciale che il portone antico ambientato in una casa moderna dona in modo esclusivo. Per questo ho dovuto creare una galleria specifica tra i portoni antichi riservata proprio a questa tendenza e mostrarvi le immagini di portoni antichi in legno. Queste parole di ricerca sono nella casella di ricerca SEARCH del mio sito, la ricerca più frequente; portoni antichi rustici, portoncini antichi rustici, portoni antichi materici, portoni stile industriale, portoni antichi consumati, portoni antichi di ferro, immagini di portoni antichi in legno, foto di portoni antichi in legno, portoni antichi chiodati. Non più però portoni e portoncini vecchi o antichi per l’esterno, e non porte come si faceva una volta. In questa evergreen page, cioè pagina che verrà aggiornata periodicamente, ho voluto mostrare molti esempi possibili di riutilizzo di portoni esterni per arredare, per esempio per costruire intorno al portone come scorrevole lo spazio living come ha fatto Wouter di Roma, oppure come ha fatto Roberta di Parma che ha montato un portone come scorrevole mantenuto rigorosamente com’era e ci ha chiuso una nicchia in sala. 

1) Portone antico stalla restaurato e collocato. 

Oppure questo portoncino toscano antico molto usurato in foto quì sopra, restaurato in modo conservativo al massimo e collocato da Marco nella Sua casa di Argenta. E ancora sotto, questo collocato nonostante fosse corroso dall’acqua piovana e proprio per questo suo essere sfibrato, montato come portone in interno classico per realizzare e sfruttare la sua opposizione all’eleganza ed arredare.

3) Portone antico esterno restaurato e collocato in un interno per arredare

Come questi sopra, anche questo sotto(lo vedete restaurato cliccando sul link), un portoncino piccolino deliziosamente trasformato dai raggi del sole sino trasformarsi in un’altra cosa, quasi un monumento alle sfumature naturali che acquista un colore nel tempo.

17) Portoncino antico rustico per interni 

E questo portone quì sotto che i miei clienti inglesi volevano buttare e che invece adesso è un portone antico invita ad entrare nella zona living dall’ingresso e che arreda semplicemente ma più di un mobile!?

Portone antico esterno restaurato arreda interno.

Portone antico tra cucina e sala

Oppure questo portoncino rustico, usurato, materico, restaurato con rispetto e senza aggiungere nulla di mio, che Antonella di Asti, dopo averla ascoltata attentamente e dopo aver capito come doveva essere la porta che voleva Le ho proposto. Si è talmente innamorata al punto di dirmi “questa è la mia porta” e che collocherà tra quattro porte bianche moderne di tendenza, nell’ingresso.

Il portone antico esterno restaurato pronto per arredare un interno

E quest’altro sotto? Portone antico nato originariamente come scorrevole, tanto che sotto ha ancora le rotelline che scorrevano su un binario di ferro e che era usato in una fabbrica. In castagno, laccato ancora in colore originale ocra gialla e che potrebbe diventare porta scorrevole raso muro tra zona giorno e cucina, oppure chiudere la cabina armadio. Come? Salvando il consumo, anzi consumandolo ancora di più e lasciando trasparire il castagno sotto al colore ocra. Questi portoni antichi, per arredare, non devono essere restaurati perfettamente come si faceva una volta spendendo molto, adesso regna il materico, il rispetto e l’esaltazione della materia, l’evidenziazione dei segni del tempo, mettere in risalto il consumo in quanto valore aggiunto!

Portone nato originariamente come scorrevole

Sabato per esempio Maddalena ed Hector da Verona, inaspettatamente dopo essere già venuti a vedere i miei portoni antichi per arredare interni, sono tornati ed hanno puntato su questo portone esterno antico materico in castagno(che vedete sotto)che separerà zona living-taverna moderna, dal bagno. Da allungare e restaurare nel modo più conservativo possibile tanto da voler mantenere anche qualche sfumatura di colore rosso consumato ed usurato, tracce della vernice antica che da tempo è sparita.

Portoncino toscano arrederà interno

Oppure ancora il portoncino antico sardo nato ed usato solo all’esterno per anni, quì sotto, che Irene e Massimo dalla Sardegna mi hanno fatto restaurare in modo materico ed esasperatamente conservativo di tutto ciò che gli appartiene oggi e vedete, per chiuderci come porta scorrevole raso muro, il bagno.

Portoncino antico sardo diventa porta interna di un bagno

Quì sotto vedete il portoncino antico fatto a mano ed usato per tanto tempo all’esterno, di Maddalena ed Hector, che avete già visto sopra, e che appare dopo il restauro conservativo al massimo e che arrederà la Loro taverna a chiusura di un bagno.  

L'Antico portoncino toscano fatto a mano restaurato

Lo stesso portoncino antico restaurato di Maddalena ed Hector, di seguito lo vedete collocato ed ambientato nella Loro casa ristrutturata come porta del bagno che dà sulla zona living:

Portoncino antico rustico arreda interno

Portoncino antico rustico arreda interno

 

Un altro esempio? Questo quì sotto è un altro portoncino antico restaurato e usato per dividere la zona living dalla zona notte.

Portone restaurato ed ambientato

 

Questa tendenza al mantenimento dei segni, al non perfettismo, fà sì che il loro restauro così conservativo costi molto meno di un restauro classico. Sono portoni antichi consumati, uno più originale e primitivo dell’altro, restaurati con un Know-how di restauro specialistico che pone al primo posto il restauro naturale cioè realizzato con sostanze naturali. Voi dovete solo voler osare per arredare, abbattere il convenzionale e personalizzare, ed arrederete! Io se vorrete Vi darò i consigli necessari. Altro esempio? Benchè sarà montato(così come è stato usato per molto tempo) all’esterno, poteva anche essere usato all’interno questo portone antico, per dividere ed allacciare una cucina ed una zona living. Il suo restauro è stato un restauro esasperatamente conservativo tanto da difendere la finitura esterna cioè la coloritura originaria di colore marrone usurata e parziale.

Portone antico restaurato matericamente

Antico portone restaurato secondo tendenza

Un ulteriore esempio? Questo, altro portone vecchio di cantina nato ed usato per anni all’esterno come portone di cantina, ma che sarebbe pregevole per arredare un interno di tendenza; avrebbe anche tanto ferro come materia costituente che saprebbe tanto di materico e di stile industriale.

Portone di cantina restaurato

Un vecchio portone di cantina restaurato conservativamente

Volete vedere un altro esempio di portone antico materico, da inserire in soggiorno minimalista moderno? Questo è solo materia essenziale, corroso e dilavato dal tempo che col suo colore verde deformato naturalmente, può arredare tra cucina e zona living; sembra coperto di vegetazione ed è da restaurare con delicatezza senza modificare nulla, solo pulito profondamente e fissato conservando tutto, eventualmente allungato. E’ diventato elemento primario ed arreda in un ristorante di Roma.

Portone antico toscano

Portone antico toscano per arredamento interni

Un altro portone antico rustico toscano nato ed usato all’esterno per secoli e che restaurato con un restauro esasperatamente conservativo arrederà un interno, ma come scorrevole a Forte dei Marmi. Reso scorrevole col mio kit scorrevole fatto su misura. Davanti ad una struttura metallica di metallo e vetro che conterrà il portone a taglio termico, il nostro portoncino antico restaurato arrederà tra struttura metallo e vetro ed una pergola. Insomma la sua funzione sarà esclusivamente, da scorrevole, arredativa della casa e del giardino, idea lodevole di Simona una brava arredatrice.

Portone antico rustico

Un portoncino antico rustico toscano restaurato

Altro esempio suggestivo di come un portone antico trasformato in moderno completamente, solo col colore consumato, può arredare un interno o un esterno è questo, collocato all’esterno, ma che anche in zona living sarebbe eccezionale.

Portone antico diventa moderno

Da portone antico in portone moderno

Ulteriore esempio del riutilizzo di un portone vecchio o antico per arredare che si trasforma, sia per l’esterno che all’interno di una abitazione, ma con un carattere nuovo, una impronta fortemente di tendenza, moderno, minimalista, un colore grigio azzurro chiaro, volutamente consumato che è l’espressione di un gusto e di una sensibilità tipicamente attuali.

portone antico trasformato in moderno

trasformare portone antico in moderno

 

Altra foto di portone antico montato all’interno di abitazione moderna. Era un portone laccato in origine, che il cliente mi ha fatto rendere diverso non tanto nella struttura quanto sotto l’aspetto del colore, particolare però fondamentale in un portone che viene collocato in un interno di tendenza per arredare. I colori sono la prima cosa che influenza l’occhio e lo stato d’animo di chi entra in un ambiente, donano carattere e percezione spaziale. Il grigio poi ravviva tutti gli altri colori, ravviva il bianco delle pareti, l’altro grigio del pavimento, come pure l’oro delle dorature, non è né chiaro né scuro, è privo di stimoli, un colore che si mette da un lato e si osserva senza lasciarsi coinvolgere. Era in origine un portone antico laccato in color nocciola chiaro, poi ho operato la metamorfosi tramite la laccatura a mano e il ripristino delle dorature a foglia d’oro nelle zone dove mancanti, il resto guardatelo adesso.

Portone antico laccato montato in interno

Portone antico laccato e dorato

Un altro portone esterno antico in un interno? Per adornare in modo unico, per esempio collocato tra zona giorno e zona notte? Questo, classico, tutto in noce nazionale, restaurato, un salvator rosa, questo il suo nome che ci ricorda l’eclettico artista barocco al quale si deve la creazione della particolare cornice che lo caratterizza. Con questo oggetto stupendo di alto antiquariato potrete regalare e regalarvi un sogno di unicità che ogni casa dovrebbe avere. Il contesto Vittorio? Poche cose intorno, valorizzate il materiale, la forma, il valore dell’antichità dell’oggetto, la sua storia. Molto colore bianco o avorio intorno, materiali artigianali, ordine ed equilibrio, null’altro e sarà il re della Vostra casa. 

Portone antico in noce

Antico portone in noce nazionale chiamato Salvator Rosa

 

 

Altro esempio di portone vecchio usato per anni all’esterno ed ora trasformato in shabby chic naturale e montato all’interno; estremamente povero, semplice, senza ricercatezze, con la trasformazione è diventato un portone in shabby luminoso, giovane, primaverile.

Portone vecchio trasformato in shabby

Portone vecchio esterno trasformato in shabby

Quest’altro portone antico è la dimostrazione lampante di come un portoncino antico consumato, che è il massimo della classicità in quanto presenta bugnature a punta di diamante, inserito in un contesto moderno, circondato da un mare di bianco assoluto, illuminato dall’alto realizzando zone di forte accento contrapposte a zone con ombre marcate, è una splendida ed arredativa frattura tra il moderno vitale e vivace e l’antico ormai consumato.

Portone antico classico in interno moderno

Come un portoncino antico classico arreda interno moderno

Ed andate a vederlo restaurato questo portone antico rustico con il quale Lucrezia ed Andrea, dopo avermelo fatto modificare a Loro piacimento, hanno chiuso, come scorrevole, la Loro cabina armadi in camera da letto.

Portone antico chiude cabina armadi in camera da letto

Antico portone in camera per chiudere cabina armadi

E questo di Alessandro che a Bracciano lo ha collocato in sala? Andate a vedere come era questo portone antico rustico a doghe orizzontali prima del restauro resterete sbalorditi!

Portone antico esterno arreda interno

Portone antico arreda interno

Quest’altro, come antico portoncino scorrevole raso muro, arrederà la casina di Elena e Massimo. Lo metteranno tra studio e zona living esattamente dove c’è già una porta antica scorrevole che la Carlotta, mia cliente, non ha voluto lasciargli e si è portata via quando gli ha venduto l’appartamentino. Loro nella stessa posizione hanno voluto questo portoncino antico scorrevole a tutti i costi! Da notare il rivestimento dell’allungamento in lamiera vecchia battuta arrugginita trattata e chiodata. 

Antico portoncino per arredare interni

Antico portoncino per interni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

a

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altro esempio… Giacomo e Sua moglie hanno collocato il portone antico esterno del Loro casale rustico, all’interno tra cucina e sala peraltro posizionandoci sopra un bel sopraluce in ferro molto consumato. Il restauro del Loro antico portone con sopraluce antico è stato esasperatamente conservativo.

Antico portone arreda sala

Antico portone arreda sala

Altra originalissima e creativa soluzione per arredare un interno con un portoncino molto particolare! Una porta antica di cella di prigione pesantissima, che restaurata chiude la cantina in un ambiente modernissimo. Notare come l’allungamento del portoncino sia stato rivestito con lamiera vecchia arrugginita e trattata, per richiamarsi allo stile industriale.

Porta antica di cella

Porta antica di cella

Questo è un altro esempio di come un portoncino antico di quercia rustico arreda un interno decisamente molto classico integrandosi con facilità e mescolandosi a dipinti antichi con facilità estrema e buon gusto.

Portoncino antico rustico arreda interni classici

Portoncino antico rustico interni classici

E questo è un altro esempio esclusivo relativo alle idee per arredare negozi! Ecco come i portoni antichi possono arredare non solo case, ma anche arredare interni di negozi in modo particolare!

Portoni antichi arredano interni

Uno dei portoni antichi che arredano un negozio di gioielli

 

 

Potrete leggere altro e vedere altre foto nella galleria specifica dei Portoni e portoncini esterni antichi per arredare interni in vendita.

SHABBY CHIC; COME CREARLO SU MOBILI E PORTE.

E’ un mio articolo apparso su DonnaIn, un bel magazine online;  riproponevo questo semplice tutorial per chi vorrebbe fare lo shabby da solo, certo era un modo  semplice e non professionale(io uso solo pitture naturali) per shabbare, ma era pur sempre un aiuto per il lettore…purtroppo non posso riproporvelo  in quanto il sito in questione è stato visibile fino a poco tempo fà ed ora non lo è più.

 

 

Da antico coperchio cassa a porta

Antico coperchio di cassa per il frumento diventa porta

Una volta il frumento, la farina ed i cereali erano stipati in cassoni di legno chiusi da un coperchio. Siccome il coperchio, come il cassone, erano molto grandi, per prelevare il cereale necessario giorno per giorno, il coperchio poteva avere un foro dal quale prelevavano la quantità giornaliera. Ebbene questi coperchi sono vissuti, antichi, a volte presentano pezze realizzate in lamiera vecchia e sono molto particolari. Materici, consumati, originalissimi e singolari, spesso erano dismessi da coperchi e sono stati riusati come porte. Come porte di fienili, cantine o del pollaio. Questo li rende molto ricercati perchè hanno un sapore unico. Ovviamente questa ricerca è soprattutto finalizzata al loro riuso per essere riusati come porte antiche. Guardate questo che è diventato porta antica scorrevole.

In questa nuova galleria potrete vedere le foto di due di questi coperchi antichi che restaurati saranno porte antiche molto utili per fare ambiente ed arredare.

Se vorrete potrete vedere le foto e leggere di più di questi coperchi antichi di cassoni riusati come porte antiche

Portone esterno antico arreda interni

Portone esterno antico arreda interno

Portoncino esterno antico arreda la casa che hanno appena acquistato Elena e Massimo in un piccolo borgo antico del ravennate. Nella casa acquistata ci hanno trovato un’altra bella porta antica rustica scorrevole  fatta a mano da un contadino, che la venditrice mia cliente Carlotta, aveva comperato tempo fà restaurata, presso il mio negozio. Carlotta però alla vendita non gliel’ha lasciata e se la porterà via, per cui Elena e Massimo sono venuti da me per prendere questo portoncino antico. In quella medesima posizione volevano necessariamente un’altra porta antica scorrevole! Questo è un portoncino antico toscano molto consumato, che come vuole la tendenza attuale, è stato completamente restaurato in modo esasperatamente conservativo e sarà montato come scorrevole raso muro come la porta precedente. E’ stata tutta restaurata e trattata contro i tarli e gli acari del tarlo Presidio Medico Chirurgico. Ho fornito Loro anche il mio Kit scorrevole nel colore e finitura desiderata, cioè di colore bianco come le pareti per renderlo il più possibile minimale.

Potrete vedere foto e leggere di questo intervento in Portone esterno antico arreda interno come scorrevole

 

Antico portone restaurato arreda interno

Antico portone rustico arreda interno

Un altro vecchio portone a doghe orizzontali nato ed usato per anni all’esterno viene collocato all’interno tra cucina e sala, cioè nella zona living. Questa è una tendenza originariamente femminile, è nata anni fà ed ora è molto comune cercare portoni vecchi ed antichi per arredare questa importante zona della casa in cui si vive di giorno. E’ il posto dove si svolgono le attività quotidiane e ricreative, e dove spesso convivono cucina, angolo cottura, tavolo da pranzo, divano, TV e magari anche un angolo hobby o smart working. L’Altra caratteristica usuale stà nel cercare portoni per arredare questo punto importantissimo, ma con la necessità di lasciarli il più possibile così come sono. In altre parole mi si chiede un restauro molto materico, cioè esasperatamente conservativo. Per me è piacevole non fare restauri ” perfettini ” e lasciare che sia la materia consumata dal tempo ad emergere con irruenza. La patina, come per un mobile, riveste per me la cosa più preziosa per cui salvaguardare tutti i segni è doveroso. E questo portone è stato restaurato così… pulitura attenta, disinfezione, trattamento antitarlo atossico, falegnameria dove necessaria, evidenziazione dell’ossidazione delle parti in ferro cioè della ruggine, deodorazione e finitura a scelta, a gommalacca se si vuole un oggetto maggiormente antiquariale, oppure ad acqua professionale atossica se si vuole alcun cambiamento di colore ed opacità assoluta.

Se vorrete, potrete leggere e vedere le foto di questo intervento nella galleria dell‘antico portone restaurato tra cucina e sala 

Antica cassa cinese in legno

Antica cassa cinese intagliata, in legno di canfora

La cassa baule è completamente intagliata a mano. E’ intagliata su tutti e cinque i lati, anche posteriormente! Pertanto può anche essere usata da centro, cioè non appoggiata al muro. Fù regalata dagli abitanti di villaggi cinesi ad un missionario Italiano che aveva, agli stessi abitanti cinesi, insegnato il catechismo. Infatti nell’intaglio molto preciso è proprio rappresentato il missionario che insegna. E’ tutta realizzata in legno di canfora. Un legno profumatissimo e basta aprirla per poco tempo per deodorare e profumare una stanza. Profumo che peraltro oltre alla sua gradevolezza, è balsamico e può essere usato nell’aromaterapia. Inoltre è un ottimo antitarme e repellente per tarli ed insetti. Insomma un mobile che profuma. Magari immaginatelo in camera da letto, ai piedi del letto, col suo sensualissimo profumo. Un tocco arredativo, etnico ed orientale ispirato a costumi e tradizioni popolari, che ispira ricordi di viaggi e posti lontani.

Potrete leggere e vedere questo oggetto antico nella relativa galleria della Cassapanca antica cinese 

Vendo vecchio banco da lavoro

Antico banco da lavoro restaurato

Il banco vecchio da lavoro già pubblicato nella condizione in cui era prima del restauro, adesso potrete vederlo completamente restaurato. E’ stato usato per anni come banco da officina ed ha pertanto quel carattere povero tipico dell’oggetto usato per anni solo per lavorare. Ora diventa oggetto cult, cioè oggetto o prodotto culturale che ha acquisito valore simbolico grazie al suo grande successo e al suo carattere di esemplarità. Adesso è l’elemento di arredo che vorreste in qualsiasi casa comunque arredata. Dal minimal, all’industriale, al rustrial, all’antico, è l’oggetto più ricercato ed ambito e può diventare il Vostro regalo di Natale per la casa. In più lo metti dove vuoi date le misure! In cucina, in sala, nell’ingresso o come banco in un negozio!

Se vorrete potrete vederlo e toccarlo con mano in negozio, oppure leggerne di più, valutare le misure e anche vedere il vecchio banco da lavoro restaurato in vendita.

Banco antico

Un banco restaurato da Portantica arreda negozio di fiori

Banco antico del ‘700 restaurato arreda negozio di fiori

Banco antico da lavoro

Stò restaurando un bellissimo banco antico da lavoro molto particolare. Era infatti il banco di un mastro bottaio, cioè il banco usato da un falegname che faceva botti, tini e barili. E’ in quercia, probabilmente almeno della prima metà dell’800. Spessore di 15 cm, una unica fetta segata e ricavata da un tronco. Ha la particolarità di avere una sede laterale aperta nella quale erano poste le doghe per trattenerle ferme durante la produzione delle botti. E’ stato tutto pulito, trattamento antitarlo e anti acaro del tarlo atossico Presidio Medico Chirurgico. Tutti gli interventi di falegnameria necessari, disinfezione, deodorazione e finiture. Si finiture, poichè saranno due, la prima a gommalacca e la seconda impermeabilizzante atossica ad acqua, trasparente ed opaca. Dove sarà collocato? A fare da isola in cucina? O in un ristorante per essere impiegato come tavolo di servizio magari per farne servizio al buffet?

Questo è un altro banco antico restaurato e venduto che arreda la cucina di una casa nella campagna romana. Quello che vedete nella foto è un banco da falegname antico restaurato e venduto che arreda un negozio di fiori a Vignola.

 

Se vorrete, potrete avere altre notizie e vedere le immagini del banco antico in fase di restauro.

Come restauro i banchi antichi da lavoro

Il restauro dei banchi antichi da lavoro e da falegname

Come per i mobili antichi, il restauro di banchi antichi da lavoro può essere praticato in molti modi, ognuno ha la Sua formazione, esperienza, ed abitudini. Partendo dalla mia formazione che è quella del restauro classico conservativo dei mobili antichi, anche per gli antichi banchi da falegname, il rispetto dei segni del tempo, dell’usura, della patina, sono fondamentali. La pulitura del banco antico da falegname è la prima fase, importantissima. Pertanto, aspirazione, profonda detersione del banco da falegname senza sostanze tossiche, senza solventi ne sverniciatori, non una pulizia tossica. Nessun tensioattivo di sintesi, ma solo vegetali, solo sostanze atossiche. Non lavo il banco con l’acqua e la idropulitrice, perchè l’acqua ed il legno non vanno d’accordo. In primis perchè l’umidità crea l’habitat ideale per l’attacco batteriologico da parte di insetti xilofagi (tarlo ed acaro del tarlo). Poi perchè l’acqua è assorbita e si infila fra le microfibre della cellulosa nella parete cellulare del legno, e questa acqua fa si che la parete cellulare si espanda, portando all’ingrossamento del legno con gonfiore ed imbarcamento, cioè curvatura delle tavole. Proseguo con una potentissima disinfezione del banco da lavoro rimuovendo tracce di terra, vernice, smalti, grassi, aiutandomi con il bisturi ed utilizzando sostanze disinfettanti per ridurre la presenza di agenti patogeni, distruggendone o inattivandone una quota rilevante. Eseguo il trattamento antitarlo e antiacaro del tarlo atossico( Presidio Medico Chirurgico). Poi ancora la deodorazione del banco, fase importantissima! Non si può tenere in casa, magari in cucina, un banco da lavoro che puzza di olio combustibile o di grasso. A questo aspetto attribuisco, dati i casi vissuti da miei clienti ed a me raccontati, una assoluta importanza e lo garantisco per tutti i banchi da me venduti o restaurati! Sgrassare, sgrassare ed ancora sgrassare, soprattutto se si tratta di un bancone da lavoro che proviene da un’officina. Poi falegnameria rifacendo le parti rotte o mancanti, ma con la stessa essenza e non cambiando parti se si possono salvare quelle coeve. Allungamenti delle gambe. Lisciatura senza abrasivi a grana grossa, nè levigatrici, solo manualmente. Nessun impregnante! Le parti metalliche non le carteggio e non rimuovo l’ossidazione cioè la ruggine. Le pulisco, fisso la ruggine, ma non la tolgo, il banco antico non deve diventare…nuovo. Non vernicio le parti metalliche, battute e fucinate, con vernici metalliche o micalizzate. Due finiture, solo a pennello, con la gommalacca prima, poi una seconda ad acqua trasparente opaca in più mani. Dimenticavo, tanto, tanto olio di gomito che non si compra e tanto amore per il restauro di antichi banchi da falegname.

Banco antico da lavoro in legno

Banco antico da lavoro in legno, restaurato

Questo banco antico da lavoro in legno che ho venduto al Signor Luigi è stato completamente restaurato e finito. Pulizia accurata, disinfezione assoluta senza sostanze tossiche, ma solo naturali. Importante deodorazione interna ed esterna. Tutta la falegnameria, allungamento dei piedi trovando il modo di nascondere detti allungamenti. Finitura, la prima a gommalacca e la seconda ad acqua atossica professionale in più mani ed opaca. Anche allargamento del piano, perchè nel caso si volesse, si può fissare una tavola già predisposta per il montaggio. Il banco antico andrà ad arredare la cucina del mio cliente.

 Se vorrete vedere foto e leggere di più di questo intervento potrete riferirvi alla pagina del banco antico da lavoro in legno restaurato

Banco antico lavoro

Altro bel banco antico da lavoro

Ancora da restaurare, cioè in patina originale, presenta anche questo banco antico da lavoro alcune particolarità. Un vano, per esempio sul piano, dove si teneva un piccolo incudine. Probabilmente era il banco di lavoro di un calzolaio o ciabattino. Altra stranezza di chi lo ha voluto e concepito è la forma. Sì la forma riprende quella del tronco. Come il tronco della pianta è più largo in basso e man mano che si và verso la punta si assottiglia. Il piano è stato fatto rispettando la forma dell’albero. Il banco per servire agli amici un fritz.

Se vorrete, potrete leggere e vedere le immagini del banco antico da lavoro

Antico portone esterno arreda interni

Come un portone antico molto materico può arredare un interno classico.

Alessandro per il Suo casale ristrutturato a Bracciano ha voluto questo portoncino antico. La caratteristica importante di questo antico portone è la materia(cioè il legno ed il ferro) nel suo aspetto più consumato, usurato naturalmente ed unicamente dal tempo, dal vento, dall’acqua, dal freddo e dal caldo. Per questo lo definisco portone materico. Il restauro in questi casi è esasperatamente conservativo, senza apporti personali, senza abbellimenti, salvaguardando il più possibile tutto ciò che trovo. Segni, mancanze, sfumature, chiodi, devono essere il valore aggiunto. Ed anche stavolta credo di esserci riuscito. Tanto più che Alessandro lo ha collocato in un interior design molto classico, camino antico in peperino, quadri antichi, i famosi divani antichi con il capitonnè(Chesterfield), eppure il contrasto tra antico classico e curato, con il portone antico materico ed usurato è decisamente arredativo ed esclusivo.

 

Se vorrete, potrete leggere e vedere le immagini dell’intervento di restauro del portone antico esterno arredo interni