Return to PORTONI ANTICHI

PO036 Portone cantina

Portone vecchio sardo della cantina, da restaurare

Irene e Max mi hanno inviato dalla Sardegna questo vecchio portone, in ferro e legno, che chiuderà la cantina ed il deposito degli attrezzi; la Loro fondamentale aspettativa è quella di restaurarlo con un restauro tutelativo cioè senza modificare, rimuovere, cancellare, i segni scolpiti dal tempo, senza fare alcun lifting, nessun abbellimento estetico, l’estetica è nel valore aggiunto che ha e dà l’evidenziazione delle tracce, ognuna considerata come un pezzo di storia del manufatto e pertanto da proteggere. Anche la ruggine sì anche quella, Irene mi ha chiesto di non trattarla con antiruggine, di non rimuoverla, di non usare convertitori, anzi di mantenere ed evidenziare quella “ticchiolatura” (ha usato proprio questo termine che Le ricordava le piccole macchie poste sulle piume di alcuni uccelli)di ruggine, come anche quella della frutta, con il suo realistico effetto tanto imitato e cercato attualmente(vedi il Corten e l’ossidazione controllata e riprodotta).  

Un post che mostra altre immagini di portoni antichi montati anche all’interno di abitazioni.