Torna a PORTONI ANTICHI

PO013 Il Restauro del Portone monumentale.

Intervento di restauro di portone antico

Le foto in successione sono tutte relative all’intervento di restauro del portone antico situato in Via Venini a Milano. Trattasi di un importante portone antico monumentale, mai restaurato da quando fu prodotto(fine‘ 800-primi‘ 900) e collocato.

E’ in abete massello posteriormente ed in noce nazionale anteriormente(lato strada). Il lato in abete era verniciato a smalto ed è stato completamente decapato e portato a vista senza sverniciatori chimici. Il frontale in noce nazionale è invece lastronato e bugnato. Molte le criticità, vuoi per le ampie zone soggette a numerosi attacchi biologici di capricorni e tarli, vuoi per i distacchi e l’imbarcatura di svariate parti lastronate.

Partendo da un capitolato preparato da una commissione apposita, è stata realizzata tutta la falegnameria. Sono stati eseguiti i trattamenti antitarlo con sostanze naturali ed atossiche, i consolidamenti, la verniciatura, lo smontaggio ed il rimontaggio. E’ stata peraltro effettuata la pulitura di tutta la ferramenta originale in ferro battuto precedentemente verniciata a smalto e la sostituzione dei rivestimenti in ottone della zoccolatura.

Nella fase di assenza del portone dopo il prelievo e restauro dello stesso, si è provveduto ad installare un pannello sostitutivo di chiusura provvisoria con apposita serratura e cilindro con le medesime chiavi comuni per tutti i condomini. Tutte le foto sono esplicative della quantità e qualità dei moltissimi interventi praticati. Interventi complessi, anche e soprattutto per le caratteristiche ebanistiche del manufatto, oltrechè per le particolari condizioni di ammaloramento, e le dimensioni dello stesso portone antico.

E’ stato predisposto anche un trattamento protettivo repellente antiurina per cani e gatti. Tale trattamento è stato realizzato solo con sostanze naturali ed atossiche.

A garanzia della qualità dell’avvenuto intervento di restauro, vedi la testimonianza di soddisfazione del consigliere condominiale che era deputato al controllo degli interventi ed alla stesura del capitolato specifico di restauro.